nicolinotobia.eu

mister nicolino tobia

mister nicolino tobia assieme a Mister Nicolini, Allenatore e Preparatore 2.0

mister nicolino tobia assieme a Mister Bonetti, Allenatore 2.0

pic
pic
pic
pic
pic
pic
pic
pic
pic

contatti:

334/2677692

ufficio.stampa nicolinotobia.eu

info nicolinotobia.eu

Tutti i Diritti sono riservati. ©

On line dal 20/06/2012

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto non viene aggiornato con cadenza periodica né è da considerarsi un mezzo di informazione o un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62/2001

Design: Luka Cvrk, Solucija.com

Powered by: Nicolino Tobia

Tutti i Diritti appartengono ai legittimi possessori. E' vietato - laddove non espressamente permesso dai legittimi proprietari dei Diritti d'Autore - copiare integralmente e/o parzialmente argomenti scritti e/o immagini da questo sito. E' altresì vietato l'uso dell'Opera, inserendo Crediti e/o Link a queste pagine a titolo vario di riconoscimento della paternità dell'Opera stessa.

Torna in cima.

pic Note

mister nicolino tobia - Service

PNLSSS Coach

Cos'è la PNLSSS?

Se hai letto la "Revisione Sistemistica Calcistica per l'Allenatore due.zero" saprai bene di cosa si tratta e dell'importanza della PNLSSS. Da oggi, se sei un Allenatore 2.0, puoi contattarmi per organizzare una o più sedute c/o la v/s Sede di PNLSSS con l'unico scopo di trasformare la Tua "squadra" in un Sistema Calcistico di Squadra (SCS)... che è tutta un'altra cosa! (image by keith allison)

Posted on: 27/07/2015 by mister nicolino tobia - © Tutti i Diritti sono riservati

Torna in cima.

pic Note

mister nicolino tobia - Service

Match Analizer by D-D Ranking

In esclusiva, Vi presentiamo l'analisi dei prossimi incontri di campionato delle squadre D-D Rnking da noi finora analizzate. La prossima giornata di campionato della Serie A, (15/02/2015) prevede 2 sfide con squadre già analizzate, i cui dati sono disponibili nella sezione D-D Ranking: TORINO-CAGLIARI e PALERMO-NAPOLI. La n/s analisi prende in considerazione 3 e solo 3 valori e cioè: 1) il totale dei singoli valori positivi sulle proprie 10 stagioni consecutive analizzate; 2) il numero totale dei migliori punteggi nella sfida di comparazione diretta tra le 2 squadre, sulle 10 stagioni analizzate; 3) la media aritmetica della distnza in classifica dall'ultimo gruppo omogeneo di punti. All'analisi 1) e 2) si assegnano valori da 0 a 30, in base ai valori riscontrati numerici; per 3) si assegna talquale la distanza come valore. Vediamo TORINO-CAGLIARI. Il TORINO ottiene: per 1) 6 punti; per 2) 7 punti; per 3) 9.1 da cui il TORINO ottiene 22.1 punti. Il CAGLIARI, per 1) 2 punti; per 2) 3 punti; per 3) 5.5 Il CAGLIARI ottiene 10.5 punti. Pertanto nella sfida di campionato tra TORINO e CAGLIARI scegliamo il TORINO con 22.1 punti contro il CAGLIARI con 10.5 punti. Vediamo PALERMO-NAPOLI. Per il PALERMO, per 1) 7 punti; per 2) 5 punti; per 3)9.3 punti. Al PALERMO si assegnano 21.3 punti. Per il NAPOLI, per 1) 9 punti; per 2) 5 punti; per 3) 12.9 punti. Al NAPOLI si assegnano 26.9 punti totali. Tra PALERMO e NAPOLI si sceglie il NAPOLI con 26.9 punti contro i 21.3 punti ottenuti dal PALERMO. Pertanto, dichiarando che trattasi di statistica-sistemistica e pertanto NON è la "Bibbia" e vale quanto una qualsiasi PREVISIONE, presentiamo le n/s Previsioni D-D Ranking per le 2 partite (già analizzate in D-D Ranking) del prossimo 15/02/2015: TORINO-CAGLIARI vittoria del TORINO (che ben doppia il punteggio del CAGLIARI); PALERMO-MAPOLI vittoria del NAPOLI fuori casa (malgrado il PALERMO resti incollato, i 5.6 punti di distacco sono tanti e per il D-D Ranking non giustificano un pareggio). Vediamo la Previsione D-D Ranking se sarà rispettata. Prossimamente - è già in fase di sviluppo - l'app per Android per l'analisi del pronostico attraverso il D-D Ranking: scegli una PARTITA -> ottieni i 2 valori di confronto -> ottieni una semplice motivazione (come quella sopra tra parentesi)-> ottieni il PRONOSTICO.

Posted on: 10/02/2015 by mister nicolino tobia - © Tutti i Diritti sono riservati

Torna in cima.

pic Note

mister nicolino tobia - Service

Confronti D-D Ranking personalizzati?

Desideri un "confronto" particolare e particolareggiato tra due o più Squadre di calcio? Magari tra la Tua e le maggiori Squadre europee? Hai fondato la Tua Squadra di calcio venticinque anni fa e desideri fare un Almanacco celebrativo confrontandola con le maggiori Squadre mondiali? Nessun problema! Dati, grafici, statistiche e quant'altro per qualcosa di unico al mondo! Chiedi informazioni!

Posted on: 15/12/2014 by mister nicolino tobia - © Tutti i Diritti sono riservati

Torna in cima.

pic Note

mister nicolino tobia - Service

Valore Dinamico Calcistico (VDC): Incremento Tempo Allenamento (ITA)

Un VDC è sostanzialmente un dato dinamico restituito da una formula. ITA, l'Incremento del Tempo dell'Allenamento, è il valore che ciascun Allenatore 2.0 deve necessariamente ed improrogabilmente ricavarsi dopo ogni seduta di allenamento: indica il tempo perso che andrà recuperato nella prossima seduta. Se l'ITA verrà recuperato, in quella seduta non ci sarà più rilevazione; se non viene recuperato completamente, andrà in accumulo e verrà comunque recuperato. Il Valore Dinamico Calcistico ITA, offre i suoi migliori risultati se e solamente se l'Allenatore fa recuperare il valore ottenuto, nella successiva seduta. Mp indica il tempo previsto per la seduta di allenamento espresso in minuti; Me indica il tempo effettivo della seduta di allenamento. Questi sono i soli ed unici 2 dati che ti occorrono: tempo programmato o previsto in minuti(Mp), e alla fine della seduta il tempo effettivo di durata in minuti della seduta stessa (Me). Facciamo qualche esempio concreto. Esempio 1. Prevedo che la seduta di allenamento duri 60 minuti (Mp = 60). Alla fine dell'allenamento abbiamo rilevato - da cronometro - solo 45 minuti effettivi di pratica (Me = 45). Ecco che i soli dati che ci occorrono - espressi in minuti - sono 60 e 45. Da qui abbiamo, sviluppando la semplice formula che può essere inserita in qualche foglio elettronico, anche su tablet, il valore ITA = 56,746 ovvero 56 minuti da recuperare nella prossima seduta. Sembra tanto? Allora sei e resti un Allenatore 1.0! Ma se sei un Allenatore 2.0, capirai che perdere 15 minuti di allenamento non è tollerabile e quindi va recuperato. Esempio 2. Mp = 120 minuti, cioè prevediamo una seduta di 2 ore (120 minuti), ed alla fine Me = 75 minuti (cioè tra spogliatoio, doccia anticipata magari perché piove e quant'altro, si sono persi tre quarti d'ora) effettivi di allenamento, caso possibilissimo. Impostato Mp = 120 e Me = 75 il Valore Dinamico Calcistico (VDC) dell'Incremento del Tempo di Allenamento (ITA) è pari a 121,498 minuti ovvero a ulteriori due ore da recuperare. Esagerato? Forse perché nel tuo spogliatoio rientrano prima per festeggiare compleanni! O forse - ancora - perché sei solo un Allenatore 1.0! Esempio 3. Tempo previsto della durata della seduta di allenamento: Mp = 90 minuti. Tante squadre optano per un'ora e mezza di allenamento. Tempo effettivo rilevato alla fine della seduta di allenamento: Me = 55 minuti, per avere un ITA pari a 88 minuti. Ricapitolando i 3 esempi. Nel primo perdendo 15 minuti, abbiamo un ITA da recuperare pari a 56 minuti: non male! Nel secondo esempio perdendo 45 minuti, ci ritroviamo con un recupero ITA pari a 121 minuti: così forse si inizia a capire... Nel terzo esempio perdendo "solo" 35 minuti, rileviamo un VDC dell' Incremento del Tempo di Allenamento (ITA) da recuperare pari a 88 minuti: state sicuri che la prossima volta si faranno i minuti effettivi di allenamento richiesto. Nei calcoli fermiamoci solamente a 3 valori decimali. Se Mp = Me il VDC ITA non ha senso: l'allenamento ha avuto una durata effettiva (Me) uguale a quella preventivata (Mp), pertanto l'allenamento è stato effettuato bene... almeno e circa il tempo dedicato. Stessa considerazione se Me > Mp: il VDC ITA non avrà senso. Come detto l'Allenatore ha - da oggi e grazie all'esclusiva su questo sito - a disposizione una formula semplicissima a destinazione logaritmica che restituisce - da un "mero quarto d'ora d'allenamento non eseguito" - un reale e concreto "tempo di allenamento a recupero". Nota bene che anche solo uno o due minuti persi, restituiscono valori ITA diversi. L'Allenatore 1.0 dirà: "cosa me ne faccio!". Il valore ITA, ricavato ed analizzato seduta per seduta, mostrerà e dimostrerà che la professionalità è necessaria e importante anche nell'affrontare l'allenamento dove una squadra svogliata, che perde appositamente tempo, o l'Allenatore che non si sappia far valere, causano un danno che - oltre tutto - andrà risanato con il recupero dei minuti logaritmici... per la serie: chi perde tempo, lo recupera! Per qualsiasi informazione, spiegazione, miglioramento, sviluppo... contattaci!

Posted on: 16/12/2014 by mister nicolino tobia - © Tutti i Diritti sono riservati